Business Digital Marketing SEO

SEO locale: 10 consigli per posizionare la tua attività tra le prime posizioni di Google.

La SEO locale è uno dei migliori strumenti di marketing per far crescere il proprio volume di affari. Ecco qui di seguito 10 consigli pratici per migliorare la SEO locale della tua attività.

Con il 90% dei consumatori che cercano attività commerciali locali online, la SEO locale è uno strumento di marketing essenziale per le aziende che cercano di attirare potenziali clienti.

Che tu abbia una sede fisica o un’attività online che serve una sede specifica, hai bisogno di una strategia per indirizzare ricerche e utenti localizzati nella tua zona. Questo è il modo per posizionarsi più in alto nella ricerca di Google, superare i tuoi concorrenti e attirare ancora più clienti.

Come creare una strategia SEO locale vincente per la tua attività

In questa guida imparerai come creare una strategia SEO locale per qualsiasi attività commerciale così da generare più traffico grazie alla ricerca locale.

La tua azienda ha bisogno di una strategia SEO locale?

Prima di tutto, non tutte le aziende hanno bisogno della SEO locale. Solo le aziende che servono una specifica località geografica (o più) devono classificarsi nella ricerca locale per le parole chiave che i potenziali clienti stanno cercando nella loro area.

Google considera diversi parametri di ranking della ricerca locale quando determina come classificare un sito Web nel MapPack. Questo è il motivo per cui è importante essere strategici per la tua SEO locale, così da assicurare un alla tua attività un vantaggio competitivo.

Tipologie di aziende che necessitano di SEO locale:

  • Bar e ristoranti.
  • Studi legali.
  • Idraulici.
  • Società immobiliari.
  • Fornitori di servizi medici.
  • Negozi e boutique.
  • Parrucchieri.
  • Organizzazioni locali senza scopo di lucro.
  • Torrefazioni.
  • Consulenti locali.
  • Produttori.
  • Agenzie di marketing locali.
  • Musei.
  • Concessionari di auto.
  • Fotografi.
  • Scuole.
  • Casinò.
  • Qualsiasi altra attività che vuole essere trovata!

Vantaggi della SEO locale

Ci sono diversi innegabili vantaggi nell’avere una strategia SEO locale. Il primo vantaggio che viene in mente alla maggior parte delle persone è l’aumento del traffico, ma ci sono molti altri vantaggi che possono favorire la crescita della tua attività.

Alcuni dei vantaggi della SEO locale includono:

  • Aumento del traffico organico.
  • Traffico più rilevante.
  • Costi pubblicitari ridotti.
  • Autorità superiore del sito web.
  • Altre recensioni dei clienti.
  • Maggiore consapevolezza e fiducia del marchio.
  • Backlink più localizzati..
  • Migliore esperienza del sito web per gli utenti.

Crea la tua strategia SEO locale

Una volta stabilito che il tuo sito web ha bisogno di SEO locale, è il momento di creare una strategia per aumentare le classifiche locali e il traffico del sito web.

Puoi seguire questi 10 passaggi per stabilire un piano SEO locale vincente.

1. Fai il punto sui tuoi servizi e prodotti

Determina per quali keywords vuoi classificare la tua attività. Ciò si baserà principalmente sui servizi e/o sui prodotti offerti.

Ad esempio, se hai un’agenzia di marketing digitale locale, è probabile che i tuoi servizi includano “marketing sui social media”, “marketing su Facebook”, “pubblicità a pagamento” e simili.

Servizi e prodotti di un sito web.

Oppure, se sei il proprietario di un ristorante, potresti mettere i tuoi “servizi” come: “cibo messicano”, “ristorante messicano”, “taco place”, ecc.

Stai cercando di creare contenuti accattivanti?
Verifica la compatibilità SEO, la leggibilità e la coerenza dei tuoi contenuti. Genera più traffico e aumenta il coinvolgimento. Se vuoi studiare un piano editoriale efficace contattaci (web@tatticadigitale.it).

Il tuo obiettivo qui è fare il punto su ciò che offre la tua attività e determinare alcuni termini chiave che i clienti potrebbero cercare per trovare un’attività come la tua. Fai un elenco di questi termini per stabilire un punto di partenza per la tua ricerca di parole chiave.

Successivamente, utilizzerai gli strumenti SEO per identificare parole chiave geo-specifiche, valutare il volume di ricerca e infine decidere quali parole chiave scegliere come target sul tuo sito web.

2. Controlla il tuo sito web esistente

Prima di iniziare a ottimizzare il tuo sito, devi determinare cosa (se c’è qualcosa) di sbagliato e se il tuo sito ha solide basi.

Un audit SEO può aiutarti a identificare eventuali problemi tecnici o SEO on-page che potrebbero ostacolare il successo del tuo sito web. Questi problemi dovrebbero essere affrontati prima di preoccuparti di creare nuovi contenuti SEO, costruire backlink, ecc.

Pannello di controllo del sito.

Strumenti SEO come Semrush offrono strumenti di controllo del sito completi che puoi utilizzare per generare un check su tutti i problemi del tuo sito.

Oppure, potresti decidere di assumere uno specialista SEO che possa controllare a fondo il tuo sito e tornare con un elenco di elementi che devono essere affrontati.

Ecco alcuni problemi SEO a cui prestare attenzione:

  • Velocità del sito lenta.
  • Titoli di pagina mancanti.
  • Meta descrizioni mancanti.
  • Collegamenti interrotti.
  • Contenuti duplicati.
  • Nessuna mappa del sito XML.
  • Nessuna sicurezza HTTPS.
  • Indicizzazione scadente.
  • Scarsa ottimizzazione per dispositivi mobili.

3. Fai ricerche sulle parole chiave della concorrenza

Uno degli obiettivi della SEO locale è non solo posizionarsi nella ricerca locale, ma anche superare i concorrenti locali. Per fare ciò, devi sapere per quali parole chiave si posizionano e come.

Strumenti SEO come Semrush o Ahrefs possono aiutarti a condurre un’analisi competitiva per vedere per quali termini si classificano i tuoi concorrenti, da dove provengono i loro backlink e altro ancora. Puoi anche vedere per quali parole chiave il tuo sito è già posizionato. Basta fare una ricerca nel dominio di un concorrente e lo strumento SEO scelto genererà un elenco di parole chiave per le quali si posizionano in modo organico.

Quindi, puoi vedere il volume di ricerca e le metriche sulla concorrenza per determinare se queste parole chiave sono adatte al tuo sito.

Come creare una strategia SEO locale vincente per la tua attività

Ricorda, l’obiettivo è quello di scegliere come target parole chiave che si adattano al servizio o ai prodotti che offri, di cosa tratta la tua attività nel suo insieme, ciò che i tuoi potenziali clienti stanno cercando e le località a cui ti rivolgi. Vuoi generare traffico localizzato e pertinente al tuo sito.

4. Identifica le parole chiave geo-specifiche

Usando un esempio precedente, supponiamo che tu possieda un ristorante di cucina messicana a Seattle, Washington. Nel passaggio 1, hai identificato alcuni termini che riassumono ciò che offre la tua attività. Nel passaggio 2, hai ricercato i tuoi concorrenti per vedere quali parole chiave stavano prendendo di mira.

Combinando questi due elenchi, puoi utilizzare gli strumenti SEO per ricercare questi termini per esaminare il volume di ricerca e il livello di concorrenza. Puoi anche cercare parole chiave geografiche specifiche aggiungendo la tua posizione alle parole chiave che stai cercando.

Ad esempio, una ricerca Semrush per “cibo messicano Seattle” ha generato un elenco più lungo di varianti di parole chiave, tra cui:

  • [miglior cibo messicano Seattle]
  • [cibo messicano west seattle]
  • [cibo messicano economico Seattle]
  • [la capitale del cibo messicano Seattle era]
Variazione delle parole chiave.

Successivamente, possiamo cercare [ristorante messicano di Seattle] e vedere quali altre varianti di parole chiave vengono fuori.

Qui abbiamo una lista che include:

  • [miglior ristorante messicano Seattle]
  • [ristorante messicano west seattle]
  • [ristoranti messicani a seattle wa]
  • [ristorante messicano Capitol Hill Seattle]
Come creare una strategia SEO locale vincente per la tua attività

Continua a condurre ricerche per parole chiave in questo modo finché non hai un elenco completo di tutte le parole chiave pertinenti e localizzate che riesci a trovare.

Assicurati di cercare diverse varianti dei servizi o dei prodotti che offri e le diverse aree che servi.

5. Implementa la SEO on-page

La SEO on-page consiste nell’ottimizzare il tuo sito web per le parole chiave localizzate che hai identificato nei passaggi 2-4.

Questo processo di ottimizzazione on-page prevede:

  • Mappatura delle parole chiave: mappatura delle parole chiave target alle singole pagine del tuo sito web. Idealmente, ogni pagina avrà una parola chiave di destinazione pertinente all’argomento della pagina.
  • Ottimizzazione del titolo e della meta descrizione: inclusione delle parole chiave target nei titoli delle pagine e nelle meta descrizioni del tuo sito web. Assicurati che ogni pagina abbia un titolo e una descrizione univoci.
  • Creazione di contenuti: scrittura di contenuti informativi ottimizzati per parole chiave che spieghino di cosa tratta la tua attività e i servizi/prodotti che offri. Scrivi pensando al tuo pubblico di destinazione, ma assicurati di includere le parole chiave.
  • Collegamento interno: aggiungi collegamenti interni tra le varie pagine del tuo sito web. Questi aiuteranno gli utenti a trovare le informazioni che stanno cercando e ad accedere più facilmente alle tue pagine importanti.
  • Ottimizzazione delle immagini: includi immagini accattivanti con testo alternativo ottimizzato. Prova a includere le tue parole chiave target, se possibile. Riduci la dimensione del file delle tue immagini per ridurre il tempo di caricamento del sito web.
  • Struttura URL: crea URL concisi per tutte le tue pagine e i tuoi post. Idealmente, ogni URL dovrebbe includere la parola chiave di destinazione per quella pagina. Correggi eventuali collegamenti interrotti sul tuo sito.

6. Crea landing page localizzate

Le landing page localizzate sono pagine Web create appositamente per il posizionamento nella ricerca locale organica. Queste pagine dovrebbero essere ottimizzate con le parole chiave geografiche specifiche che hai identificato e includere contenuti informativi che attirino il tuo pubblico di destinazione.

Le migliori pratiche per la creazione di pagine di destinazione includono l’ottimizzazione di intestazioni H1, H2 e H3, la scrittura di contenuti ottimizzati per le parole chiave, inclusi collegamenti interni, l’aggiunta di immagini e l’ottimizzazione per la ricerca mobile.

Se fatto correttamente, puoi anche pubblicare annunci a pagamento su queste pagine di destinazione non solo per indirizzare il traffico organico ma anche il traffico a pagamento. Assicurati solo di includere call to action convincenti per invogliare gli utenti a contattarti.

7. Ottimizza la tua scheda Google My Business

Google My Business è una piattaforma gratuita che tutte le attività commerciali locali possono utilizzare per aumentare il traffico, generare recensioni dei clienti e altro ancora. È essenziale per la tua attività avere un profilo completamente ottimizzato per aumentare le tue possibilità di posizionamento nelle ricerche. Basta creare un account e verificare la tua attività o creare una nuova scheda. Quindi, puoi includere l’indirizzo della tua attività, il numero di telefono, l’URL del sito web, le immagini, gli orari e altro in modo che gli utenti possano saperne di più su di te.

C’è un motivo per cui GMB è considerato il servizio di marketing locale più prezioso. Assicurati di utilizzare GMB a tuo vantaggio ottimizzando completamente il tuo annuncio per migliorare la tua SEO locale nel tempo.

8. Invia le informazioni chiave sull’attività agli elenchi della directory

Oltre a GMB, esistono altre directory online in cui è possibile inviare le informazioni sulla propria attività. Le directory più affidabili includono Yelp, YellowPages, Bing Places e BBB, ma ce ne sono innumerevoli altre online.

Il tuo obiettivo qui dovrebbe essere quello di inviare le tue informazioni a directory autorevoli e (idealmente) localizzate al fine di indirizzare il traffico, guadagnare collegamenti e migliorare la tua SEO locale. In questo caso, è importante che il nome, l’indirizzo, il numero di telefono e l’URL del sito web della tua attività commerciale (NAPW) siano coerenti in tutte le directory.

Se possibile, prova a trovare directory relative al settore a cui aggiungere la tua attività. Allo stesso tempo, evita i siti di spam o di pagare per elenchi di directory solo per guadagnare un link; non tutte le directory sono uguali.

9. Stabilire una strategia di link building localizzata

Il link building è una parte importante della SEO in generale, ma il link building localizzato può sembrare un po’ diverso dal link building per altri siti. Anche qui è importante la posizione fisica dei siti che si collegano al tuo sito.

Cerca di attirare link da altre aziende nella tua area geografica. Inoltre, crea contenuti localizzati per guidare i collegamenti locali, richiedendo un testo di ancoraggio localizzato per generare i migliori risultati.

Alcuni modi per guadagnare backlink includono:

  • Invii directory.
  • Divulgazione.
  • Inserimento come ospite.
  • Creazione di risorse di contenuto.

10. Genera recensioni positive dei clienti

Il numero di recensioni positive che il tuo sito Web ha su GMB è un fattore di ranking significativo per la SEO locale. Pertanto, uno dei tuoi obiettivi principali come imprenditore locale è generare il maggior numero possibile di recensioni positive, idealmente su tutte le piattaforme di directory.

Anche rispondere alle recensioni negative è importante. Una risposta professionale e gentile può fare molto. A nessuno piace ricevere una recensione negativa, ma il modo in cui rispondi può parlare molto.

Fonte: SEJ

Author

Redazione

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *