SEO

Perché l’intento di ricerca è la chiave per il successo del SEO e del content marketing

No comments

Negli anni passati, tutto ciò di cui avevi bisogno per ottenere un buon rendimento in Google era creare più backlink rispetto ai tuoi competitor e ripetere la parola chiave per cui volevi emergere molte volte.

Nel 2020, con la maturazione degli algoritmi del motore di ricerca, i loro processori di linguaggio sono diventati più sviluppati e i motori di ricerca utilizzano l’intento di ricerca per aiutarli a capire cosa il ricercatore sta cercando di ottenere tramite un’indagine.

L’intento di ricerca è quindi fondamentale per il successo del SEO e del content marketing, poiché è strettamente allineato con le fasi ben definite del viaggio dell’acquirente.

Perché l’intento di ricerca porta al successo?

Una migliore ottimizzazione del sito web per l’intento di ricerca significa che il traffico più pertinente viene indirizzato al tuo sito web. Ciò si traduce in tassi di conversione più elevati sulle tue pagine di transazione e più traffico informativo verso le pagine progettate per informare.

I vantaggi secondari sono che il tuo sito web avrà una frequenza di rimbalzo inferiore e più visualizzazioni complessive nel suo insieme.

L’intento di ricerca può essere di tre tipi principali:

# 1. Intento di ricerca informativo

Le ricerche informative sono le ricerche più comuni gestite da un motore di ricerca e rappresentano fino all’80% delle ricerche . I termini di ricerca informativi vengono utilizzati principalmente quando il ricercatore mira a trovare informazioni per rispondere a una domanda. Per definizione, queste frasi di ricerca sono di natura generale. Un esempio di ricerca informativa è “Quante persone ci sono nel mondo”.

I termini di ricerca informativi sono all’inizio del viaggio dell’acquirente. Cioè, l’acquirente sta iniziando a ricercare ciò a cui è interessato, senza avere una conclusione definitiva su ciò che desidera.

Le ricerche informative sono spesso molto ricercate dai professionisti del marketing a causa del loro elevato volume di ricerca, ma questa può essere una cattiva strategia, per un paio di motivi che sono evidenziati in seguito. Prendi la parola chiave “Running shoes”. Questo termine di ricerca ha oltre 200.000 ricerche mensili:

Keyword Overview Running Shoes Keyword Difficulty For Search Intent

Il problema con il targeting di parole chiave informative è duplice:

1. Troppo generico : le persone che cercano scarpe da corsa probabilmente stanno cercando tipi e marche di scarpe da corsa, se fanno la differenza sulla corsa, ecc. In questa fase del viaggio dell’acquirente, il ricercatore non è pronto per l’acquisto e perciò ci sarà un basso tasso di conversione.

2. Troppo competitivo – Come puoi vedere dall’immagine sopra, queste parole chiave per la ricerca informativa sono molto competitive (difficili). A meno che tu non sia un marchio affermato, con un sito Web potente, è improbabile che il tuo sito venga classificato per un termine di ricerca così ampio.

Le parole chiave informative sono tuttavia un buon modo per stabilire il tuo marchio e consentire agli utenti di sapere cosa può offrire la tua attività. Cioè, stai costruendo la presenza del tuo sito web nella mente del ricercatore per considerazioni future.

Se decidi di ottimizzare il tuo sito web per parole chiave informative, le frasi che includono “Cosa” , “Come” , “Storia” e “Significato” sono buone scelte da includere nel testo del tuo sito web. È una buona idea utilizzare queste domande nel titolo della pagina, nei tag di intestazione e nella descrizione della pagina.

# 2. Intento di ricerca di navigazione

Le parole chiave di navigazione vengono utilizzate da quegli utenti che cercano il sito web di un’organizzazione che già conoscono. Questi costituiscono circa il 10% delle ricerche. Un esempio di un termine di ricerca di navigazione è la parola chiave “Facebook” .

Le parole chiave di navigazione sono importanti per il marchio del tuo sito, poiché è importante che il tuo sito web si classifichi per il proprio marchio. Questi termini di ricerca indirizzeranno molto traffico mirato al tuo sito web e, come tale, è fondamentale che il tuo sito web sia ottimizzato per i termini di ricerca di navigazione o di marca.

# 3. Intento di ricerca transazionale

I termini di ricerca transazionali si trovano a metà o alla fine del percorso dell’acquirente, dove il ricercatore sa effettivamente cosa sta cercando ed è pronto per l’acquisto. In questa fase del viaggio dell’acquirente, il ricercatore utilizza specifiche parole chiave nelle proprie ricerche, come “Nike Pegasus 33 taglia 10 prezzo”.

I termini di ricerca transazionali costituiscono circa il 10% di tutte le ricerche, ma queste sono senza dubbio le parole chiave più preziose, poiché si convertono a un tasso elevato.

Come ottimizzare per parole chiave transazionali

Scegli le parole chiave che hanno un alto intento commerciale e usale nelle tue pagine che vuoi classificare per generare vendite.

Alcune parole chiave di esempio da includere …

Per i siti di e-commerce :

  • Acquistare
  • Economico
  • Costo
  • Prezzo
  • Recensioni

Per attività di servizi o lead oriented:

  • Chiamata
  • E-mail
  • Visitare
  • Contatto

È importante includere anche i luoghi fisici (paese / città / stato / area locale), poiché i luoghi indicano un intento transazionale piuttosto che informativo.

Assicurati che le pagine di destinazione siano create e ottimizzate per questi termini transazionali e consenti al visitatore di convertire direttamente dalla pagina di destinazione, offrendo un modulo di registrazione o un carrello direttamente su quella pagina.

È importante includere un chiaro invito all’azione nelle pagine di destinazione, quindi ribadisci l’azione che desideri che il tuo visitatore intraprenda.

Fonte: www.jeffbullas.com

RedazionePerché l’intento di ricerca è la chiave per il successo del SEO e del content marketing
Leggi di più

SEO: l’importanza delle parole chiave!

No comments

Indipendentemente dallo sforzo che dedichi all’attività SEO (Search Engine Optimization), se stai utilizzando le parole chiave sbagliate il tuo business non avrà benefici.

Potresti ricevere molto traffico, ma cosa accadrebbe se questo traffico non venisse convertito?
Oppure potresti lavorare su parole chiave che sono troppo competitive e non avere grandi possibilità di successo.

Sono queste alcune delle domande che sempre più spesso si pongono gli imprenditori, i professionisti che vogliono far crescere il proprio business tramite il SEO.

Che fare allora?
Il modo migliore è senza dubbio affidarsi a professionisti in grado di realizzare un’analisi SEO onsite e online che vi permetta di ottenere risultati concreti nel medio-lungo termine.
Per approfondire il tema e per una prima consulenza contattateci all’indirizzo web@tatticadigitale.it.

RedazioneSEO: l’importanza delle parole chiave!
Leggi di più

SEO: sai quanti post vengono pubblicati ogni secondo?

No comments

Indovina quanti post le persone pubblicano ogni giorno sui blog?

Qualche idea?

Bene, solo gli utenti di WordPress pubblicano ogni giorno oltre 2 milioni di post . Vengono pubblicati 24 post ogni secondo.

Ciò significa che gli utenti WordPress hanno pubblicato circa 216 post sui loro blog mentre leggevi queste cinque frasi.

E questo conteggio vale solo gli utenti di WordPress. Se dovessimo contare tutti i post dei blog, il numero sarebbe sicuramente più alto.

Tutto ciò rende difficile distinguersi. Ma devi farlo se vuoi far sì che il tuo blog abbia successo.

Se dedichi 1-2 ore a scrivere post sul tuo blog, i dieci minuti che dedichi (se non lo fai è il momento di iniziare) per ottimizzare ogni post sono decisamente i più importanti.

Non stupisce che milioni di persone mensilmente ricerchino su Google il termine “SEO”.

In un singolo giorno, mediamente le persone conducono oltre 2,2 milioni di ricerche . E questo dato riguarda solo Google – per non parlare degli altri motori di ricerca.

Pertanto, essere presenti sulla prima pagina di Google può essere il fattore decisivo tra un’azienda che prospera e quella che fallisce.

Ma cosa significa anche SEO?

Probabilmente sai che cosa significa ottimizzazione per i motori di ricerca, ma cosa devi ottimizzare?

Il design? La scrittura? I link.

Sì, sì e sì – tutto questo e altro ancora.

Ma iniziamo a parlare di SEO.

Definizione: SEO è sinonimo di ottimizzazione per i motori di ricerca. L’arte di posizionarsi in alto su un motore di ricerca nella sezione non retribuita, noto anche come traffico organico.

Bene, traduciamolo in parole più semplici. Ecco il mio tentativo:

L’ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO) è il processo di ottimizzazione dei tuoi contenuti online in modo che a un motore di ricerca piaccia mostrarli come risultato principale per le ricerche di una determinata parola chiave.

Permettetemi di scomporlo ulteriormente:

Quando si tratta di SEO, ci sei tu, il motore di ricerca e il ricercatore. Se hai un articolo su come preparare le lasagne vegane, vuoi che il motore di ricerca (che, nel 90% di tutti i casi, sia Google) lo mostri come risultato ottimale a chiunque cerchi la frase “lasagne vegane”.

La SEO è la magia che deve avere il tuo articolo per rendere molto probabile che Google includa il tuo post come uno dei migliori risultati ogni volta che qualcuno cerca quella parola chiave.

Vuoi approfondire questi aspetti fondamentali per il tuo business. Contattaci per capire insieme quali strumenti sfruttare.

web@tatticadigitale.it

RedazioneSEO: sai quanti post vengono pubblicati ogni secondo?
Leggi di più